Titolo:

TECNICO SUPERIORE PER LA MANUTENZIONE DEGLI AEROMOBILI

 

Figura professionale di riferimento a livello nazionale:

Tecnico Superiore per la produzione e manutenzione di mezzi di trasporto e/o relative infrastrutture

 

Sede:

Fondazione “ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER LA MOBILITA’ SOSTENIBILE - SETTORE AEROSPAZIO PUGLIA”

Cittadella della Ricerca S.S.7 km 7,300 - 72100 Brindisi (BR)

 

Finalità del corso:

Il progetto mira a formare una figura professionale di tecnico superiore caratterizzata da conoscenze e competenze altamente specializzate tali da agevolare l'inserimento lavorativo dei corsisti nei settori della manutenzione delle componenti dell’aeromobile, sia sul mercato nazionale sia su quello europeo, e per consentire agli stessi di prepararsi per gli esami per il conseguimento della Licenza di Manutentore Aeronautico, secondo l'Allegato III (Parte 66) del Regolamento (UE) n. 1321/2014, per la categoria B1.1 (tecnico velivoli a turbina), da svolgere presso l'ENAC o gli Enti approvati. La figura di tecnico superiore in uscita sarà in grado di svolgere tutte le attività necessarie alla verifica e al mantenimento dei requisiti di aeronavigabilità dell’aeromobile: effettua la manutenzione e la revisione dei motori e degli impianti elettrici/meccanici di velivoli in sosta presso l’hangar; conosce ed utilizza gli strumenti di misura e gli utensili per il montaggio e lo smontaggio di parti di aeromobile; esegue controlli, ispezioni e modifiche delle parti meccaniche/elettriche; cura la manutenzione, la revisione e l’assemblaggio delle componenti dell’aeromobile. Conoscerà tutti gli strumenti tecnologici per la manutenzione e inoltre avrà una chiara visione della normativa di riferimento. Riceverà una approfondita formazione nel campo della ingegneria aeronautica, necessarie alla comprensione delle problematiche manutentive, sulla normativa e sull’influenza del fattore umano nelle problematiche manutentive e sulle conoscenze specifiche, ai fini manutentivi, degli aeromobili con motore a turbina.

 

Sbocchi occupazionali:

Il tecnico superiore potrà svolgere attività riguardanti la verifica e il mantenimento dei requisiti di aeronavigabilità dell’aeromobile: manutenzione e la revisione dei motori e degli impianti elettrici/meccanici di velivoli; montaggio e lo smontaggio di parti di aeromobile; controlli, ispezioni e modifiche delle parti meccaniche/elettriche; manutenzione, la revisione e l’assemblaggio delle componenti dell’aeromobile. La sua attività può essere svolta presso aziende tecnologicamente avanzate, come quelle aeronautiche ed elicotteristiche. Si precisa che, come previsto dalle normative, per svolgere le predette attività è richiesto il superamento di tutti gli esami basici indicati nella appendice I della Parte 66 del Regolamento (UE) n. 1321/2014 presso l'ENAC oppure presso organizzazioni di addestramento approvate, nonché la dimostrazione del possesso dell'esperienza minima di manutenzione prescritta dal medesimo regolamento.

 

Destinatari e requisiti per l’ammissione:

Il corso è destinato a 25 giovani, cittadini di uno degli Stati della Unione Europea, di entrambi i sessi, in possesso di diploma di istruzione secondaria di II grado.

E' richiesta la conoscenza della lingua inglese di livello B1 CEFR o almeno A2 (vedasi precisazione in bando).

 

Struttura del percorso:

6 Semestri per un totale di ore 2839, di cui ore 860 di stage. Le attività d’aula si svolgeranno prevalentemente presso la sede della Fondazione (c/o Cittadella della Ricerca – S.S. 7, Km 7,300 - 72100 Brindisi) o presso le sedi dei Soci della Fondazione. Lo stage e le lezioni nei laboratori saranno svolti presso aziende e centri di ricerca del settore, in ambito regionale o extra-regionale.

Le attività didattiche si svolgeranno dal lunedì al venerdì con moduli didattici della durata giornaliera compresa tra 4 e 8 ore; le attività di stage si svolgeranno secondo l’orario lavorativo della struttura ospitante (generalmente 8 ore giornaliere). La frequenza è obbligatoria: un numero di assenze pari o superiore al 15% delle ore totali determina l’esclusione dal corso. Il Regolamento del corso potrà prevedere ulteriori regole di esclusione dal corso. Il periodo di svolgimento del corso è previsto da dicembre 2016 a dicembre 2019. Parte delle lezioni e del materiale didattico potranno essere in lingua inglese ed erogate con modalità teledidattiche.

La partecipazione al percorso formativo è gratuita.

Non sono previsti incentivi finanziari a favore dei frequentanti, in particolare per le spese di soggiorno per la frequenza alle lezioni e per il superamento degli esami per il rilascio della Licenza di Manutentore Aeronautico. Potrà essere previsto, da parte della Fondazione, un contributo per le spese di soggiorno relative alle attività di stage.

 

Docenti:

I corsi si avvalgono di docenti qualificati provenienti dal mondo del lavoro, delle professioni, della scuola, dell'università e della ricerca.

 

Modalità di selezione:

Le selezioni accerteranno i requisiti d’accesso alle attività formative e si struttureranno sulla base di valutazioni che comprendono:

  • Titoli posseduti

  • Test a risposta multipla su logica e su argomenti tecnici riguardanti le seguenti aree tematiche: logica, comprensione verbale, matematica, fisica

  • Prova di verifica della conoscenza della lingua inglese livello B1 CEFR, salvo esonero se in possesso di relativa certificazione

  • Colloquio individuale (prova orale).

 

Certificazione finale:

Il Diploma di Tecnico Superiore sarà rilasciato dall’I.T.S.T. “E. FERMI” di Francavilla Fontana, in qualità di Istituto Scolastico di riferimento per questa Fondazione ITS, sulla base del modello nazionale, previa verifica finale delle competenze acquisite.

Il Diploma conseguito rientra nell’European Qualification Framework 5 (livello V del Quadro Europeo delle qualifiche per l’apprendimento permanente E.Q.F.).

Il Diploma di Tecnico Superiore costituisce titolo per l’accesso ai pubblici concorsi, ai sensi dell’articolo 5, comma 7, del D.P.C.M. 25 gennaio 2008.

Per sostenere gli esami finali è previsto il pagamento di € 12,90. Altresì per ritirare il diploma è previsto il pagamento di € 15,13 (Nota del MIUR - Dipartimento per l’Istruzione del 26.05.2014).

 

Crediti formativi universitari:

Per quanto concerne la certificazione e il riconoscimento dei crediti formativi universitari (CFU) si rinvia al decreto attuativo di cui all'articolo 14, comma 3, della legge 30 dicembre 2010, n.240.

Le attività formative saranno caratterizzate dall’attribuzione di 120 crediti formativi secondo l’European Credit Transfer and Accumulation System (ECTS), in relazione alle regole dell’European Highet Education Area (Spazio Europeo dell’Istruzione Superiore).